SEO e SEM: cosa sono

SEO e SEM: cosa sono

E perché devi passare subito al marketing online

seo sem


Il marketing online è il futuro e muoversi il prima possibile può fare la differenza per la tua impresa. Capire la sua importanza prima dei tuoi concorrenti può farti guadagnare parecchio in termini di fatturato e reputazione, sul breve come sul medio-lungo periodo. In Italia, secondo un’indagine Istat del 2017, le imprese a basso tasso di digitalizzazione sono ancora il 63%: affidandoti a un’agenzia di comunicazione puoi anticiparle e posizionarti meglio di esse sui motori di ricerca, grazie alle campagne SEO e SEM.



SEO e SEM: definizioni



SEO è l’acronimo di Search Engine Optimization, in italiano “ottimizzazione per i motori di ricerca”. Designa tutti i lavori necessari per rendere la struttura e i contenuti di un sito web indicizzabili sui motori di ricerca.
In altre parole, una campagna SEO vincente si ha quando il tuo sito web viene visualizzato tra i primi nella pagina dei risultati di ricerca di Google per una parola chiave inerente al tuo settore.
I risultati di un lavoro sulla SEO sono visibili sul lungo periodo e vengono definiti organici, ovvero non sponsorizzati. Esiste anche una branca particolare della SEO che si occupa di posizionamento per ricerche limitate a una particolare zona geografica: il suo nome è local SEO.

SEM è l’acronimo di Search Engine Marketing ed è a volte assimilato alla SEA, cioè il Search Engine Advertising, in italiano “pubblicità sui motori di ricerca”. Designa tutte le attività di marketing online a pagamento sui motori di ricerca.
In altre parole, una campagna SEM porta il tuo sito web tra gli annunci che vedi in cima alla pagina dei risultati di ricerca di Google. Per ogni clic sull’annuncio da parte degli utenti dovrai pagare a Google un compenso tanto più grande quanto lo è la competizione per la parola chiave per cui vuoi posizionarti.
I risultati di una campagna SEM sono visibili e misurabili nel breve periodo, poiché un annuncio a pagamento appare in cima ai risultati non appena pubblicato.



SEO: vantaggi ed effetti



Un famoso proverbio in voga tra gli esperti di digital marketing è “Dove nascondi un cadavere per essere sicuro che nessuno lo trovi? Nella terza pagina dei risultati di Google!” Pensa alla vita frenetica che vivi tutti i giorni. Tra mille impegni e scadenze spesso hai poco tempo da dedicare a ciascuna attività. Bene, chi cerca su Google ha fretta come te. Per questo è estremamente importante affidarsi a un esperto SEO: essere almeno nella prima pagina dei risultati è l’unico modo di essere visibili.

I fattori della SEO sono due:


  • Autorità: i motori di ricerca misurano l’autorità di un sito web e lo posizionano in base alla sua “anzianità”, alla qualità dell’esperienza offerta all’utente e alla condivisione sui social dei suoi contenuti.
  • Rilevanza: i motori di ricerca premiano i siti web che utilizzano parole chiave aderenti a quelle utilizzate dagli utenti.

Anche le tecniche SEO si dividono in due grandi famiglie:


  • SEO on-site: ottimizza la pertinenza dell’intero sito web con il suo contenuto principale, rendendo chiaro il suo obiettivo e il pubblico di riferimento. Le fasi più importanti della lavorazione sono l’analisi delle parole chiave e del codice HTML, l’affinamento dell’esperienza offerta all’utente e il miglioramento dell’indirizzo URL delle pagine del sito.
  • SEO off-site: insieme di tutte le pratiche di ottimizzazione che non toccano direttamente il sito, come la condivisione dei suoi contenuti sui social network e il numero di backlink, ovvero dei link esterni che rimandano al sito stesso.

Una campagna SEO, come gli esperti ben sanno, necessita di una buona dose di pazienza. I risultati si vedono sul lungo periodo, generalmente non prima di 6-9 mesi dall’inizio del lavoro, ma possono essere molto soddisfacenti e durevoli. La reputazione del tuo sito web aziendale sarà cresciuta agli occhi di Google, così come la sua utilità per i gli utenti, che finalmente troveranno quello che cercano.



SEM: vantaggi ed effetti



Se vuoi raccogliere risultati da subito con il marketing online devi affiancare la SEO con una campagna SEM. La SEM ti consente di guadagnare traffico selezionato per mezzo di annunci pubblicitari che appaiono in cima alla pagina dei risultati di Google. In altre parole, se scegli bene le parole chiave per cui posizionarti con gli annunci, vedrai arrivare sul tuo sito persone che hanno intenzione di acquistare il tuo prodotto/servizio.

Il costo di una campagna SEM si calcola in base ai clic (PPC, Pay Per Click): ogni volta che un utente clicca sul tuo annuncio dovrai corrispondere a Google una certa somma. L’ammontare del costo di ogni clic varia in base al livello di competizione per la parola chiave che hai scelto. Il meccanismo è simile a un’asta: più la parola chiave è richiesta, maggiore è il costo che dovrai sostenere per ogni clic sul tuo annuncio.

Le campagne SEM presentano diversi vantaggi: 


  • Hai la possibilità di fissare un budget fin dall’inizio e controllare totalmente i costi.
  • I risultati sono certi e puoi misurarli nel breve periodo.
  • Ogni campagna è geolocalizzabile, rendendoti così incisivo proprio sulla zona coperta dalla tua impresa.
  • Gli utenti che approdano sul tuo sito cliccando sugli annunci hanno già le idee chiare ed è più facile che concludano l’acquisto.
  • Con gli annunci puoi posizionarti in cima, vicino ai colossi che è impossibile raggiungere solo con una campagna SEO.
  • Il rapporto spesa sostenuta-conversioni è chiaro.

Prima di buttarti a capofitto nella tua prossima campagna SEM, ci sono alcune cose che devi avere ben chiare:


  • La scelta delle parole chiave per cui posizionarsi è essenziale: sceglierne alcune che non performano vuol dire letteralmente buttar via dei soldi. Per questo il consiglio è sempre quello di affidare questo lavoro a un esperto.
  • Per far partire una campagna SEM è necessario avere un budget pronto da stanziare.
  • L’annuncio scompare dalla pagina dei risultati Google non appena finisce il budget che hai stanziato. Per questo è necessario integrarlo con una campagna SEO sul lungo periodo.
  • Il costo che sostieni per ogni clic non deve superare la somma che ricavi dalla vendita del tuo prodotto/servizio, altrimenti andrai in perdita.
  • Ricorda l’importanza delle landing page. L’ideale è crearne una per ogni annuncio, in modo da far subito trovare all’utente il prodotto/servizio che cerca.

I risultati di una campagna SEM sono visibili da subito, sul breve periodo, poiché il tuo annuncio è subito visibile in cima alla pagina dei risultati di ricerca di Google non appena porti a termine le impostazioni.



SEO: strategie e consigli



I motori di ricerca si stanno evolvendo. Oggi le persone non svolgono le ricerche come qualche anno fa e Google e simili stanno affinando i propri algoritmi per restituire sempre risultati precisi. È importante essere sempre informati su questi cambiamenti per sviluppare campagne SEO efficaci.

La strategia dei topic cluster è un nuovo modello di organizzazione dei contenuti in ottica SEO ed è particolarmente efficace nei blog. Consiste nella produzione di una pagina che tratta in modo generale e diffuso un argomento (pillar page) e di altre pagine che approfondiscono elementi specifici dello stesso topic (cluster content). Ogni cluster content è collegato alla pillar page. Con questo metodo è possibile ottenere un buon posizionamento SEO, perché con gli ultimi aggiornamenti i motori di ricerca premiano le pagine di cui riescono a comprendere meglio l’argomento.

La SEO è un settore in continua evoluzione. Saper intuire in anticipo le prossime tendenze SEO e prenderla prima degli altri può essere decisivo per la tua impresa.

Se operi in un mercato di nicchia o in una zona geografica precisa puoi puntare investire sul posizionamento anche per keyword composte da più parole. Le keyword long tail, in Italiano parole chiave a coda lunga, sono caratterizzate da traffico minore, ma molto più specializzato, quindi possono aumentare il tuo tasso di conversione

Esistono query di ricerca per cui sembra impossibile posizionarsi in alto nella pagina dei risultati. La concorrenza dei soliti siti può sembrare imbattibile. Con qualche accorgimento, tuttavia, puoi provare a ottenere un featured snippet, ovvero la posizione zero di Google. La pagina del tuo sito viene visualizzata in evidenza, in un riquadro bianco, in cima alla SERP.



Per iniziare la tua campagna di marketing online puoi affidarti ai nostri esperti.

Contattaci per un preventivo gratuito

Categoria

Web marketing

Tags

digital,web marketing