Landing page: cos'è e come renderla efficace

Landing page: cos'è e come renderla efficace

GLI INGREDIENTI PERFETTI






La landing page, in italiano “pagina di atterraggio”, è la pagina su cui giungono i potenziali clienti dopo essere passati attraverso una delle tue azioni di marketing (pubblicità, mail, social media eccetera). Ecco due ragioni per cui dovresti subito crearne una.

  • Rispetto alla home page del tuo sito web, una landing page efficace raccoglie tutte le informazioni più importanti sui tuoi prodotti/servizi in uno spazio ristretto e di veloce consultazione, restituendo al potenziale cliente un preciso colpo d’occhio di ciò che puoi offrirgli.
  • La landing page contiene inoltre tutti i tuoi contatti. Il suo obiettivo è quello di invogliare l’utente a interagire, iniziando così un processo che prende il nome di lead generation.


LEAD: significato e importanza



Ricorda che una landing page non è preposta per ottenere autonomamente visibilità sui motori di ricerca (SEO). Per questo è necessario dirigere gli utenti verso di essa tramite campagne pubblicitarie (DEM, SEA, social eccetera).

Un utente che approda alla tua landing ha cliccato sulla pubblicità, quindi nutre già un certo interesse per i tuoi prodotti/servizi. Creare una landing page efficace aumenta le tue possibilità di trasformarlo in un lead, ovvero un individuo che interagisce attivamente con te (scarica contenuti dal tuo sito, ti chiama per telefono, ti invia una mail eccetera).
Una volta trasformato un semplice visitatore del tuo sito in un lead, potrai stabilire un contatto e comunicare con lui al fine di farlo diventare un cliente vero e proprio.



COSA NON DEVE MANCARE NELLA TUA LANDING PAGE



Il rispetto delle regole prima di tutto. Lo scorso maggio è entrato in vigore il Regolamento UE 2016/679, meglio noto come GDPR (General Data Protection Regulation), e ha chiarificato molti aspetti della protezione e diffusione dei dati personali su internet. Se qualsiasi pagina di tua proprietà, compresa la landing page, invia cookie per la profilazione dei potenziali clienti, è tuo dovere avvisare l’utente appena vi atterra.

Il tempo che passiamo sulle pagine web è, statisticamente, sempre più ridotto. Ti serve quindi qualcosa che tenga l’utente incollato alla tua landing page. Un’immagine accattivante, per esempio, funziona sempre piuttosto bene.

Se l’utente è atterrato sulla tua landing page è probabile che stia cercando i tuoi prodotti/servizi. È qui che devi farglieli trovare e presentarli il meglio possibile, con un’immagine e una didascalia breve ma efficace. È qui che devi fargli capire che si trova nel posto giusto, perché offri il miglior prodotto/servizio del tuo settore.

L’obiettivo finale di una landing page è quello di stabilire un contatto con il potenziale cliente. Gli elementi più importanti sono quindi quelli che lo portano a interagire. Fai in modo che non manchi mai una call to action, ovvero un pulsante che guida il potenziale cliente verso ciò che vuoi fargli fare (“Scopri di più”, “Contattaci”, “Richiedi un preventivo”). Al fondo della pagina puoi anche inserire un form, che l’utente completerà con i suoi dati e un messaggio e ti darà la possibilità di ricontattarlo.

Non trascurare, infine, la diversità dei dispositivi che usiamo tutti i giorni per cercare informazioni sul web. Il principale device che utilizziamo nel nostro quotidiano è lo smartphone. Adattando la tua landing page alla visualizzazione su smartphone (mobile responsive), aumenti ancora le possibilità di contatto e conversione. 



Una landing page ben strutturata può fare la differenza per la tua azienda.

Contattaci per un preventivo gratuito


Categoria

Web marketing

Tags

digital,web marketing