Giornata Internazionale dello sport 2019: 4 campagne a cui ispirarsi

Giornata Internazionale dello sport 2019: 4 campagne a cui ispirarsi

Attenzione al sociale e valori positivi per i giganti dello sport

giornata internazionale sport 2019


Oggi, sabato 6 aprile 2019, è la Giornata Internazionale dello Sport per lo Sviluppo e la Pace. Lo sport è da sempre una delle attività più epiche in cui gli esseri umani possano cimentarsi. Niente è capace di emozionare, motivare e ispirare emulazione quanto i muscoli che si tendono, il sudore e lo spettacolo del gesto atletico. Lo sport è un concentrato di valori positivi come uguaglianza, passione, forza di volontà, costanza e lealtà.

I brand sportivi hanno sempre sfruttato queste caratteristiche a proprio vantaggio, per monetizzare il più possibile sui propri prodotti. Negli ultimi anni, tuttavia, alle finalità meramente commerciali hanno cominciato ad affiancarsi messaggi su temi sociali importanti. I giganti degli articoli sportivi in primis, forti di grandi possibilità economiche e dei propri testimonial famosi, hanno cominciato a realizzare campagne sempre più complesse, che quasi perdono di vista la finalità di vendere.

Razzismo e bullismo sono solo alcuni dei problemi trattati dalle pubblicità sportive. Eccone alcune delle più significative degli ultimi anni. 



Nike – Equality



Nike è portatrice di valori ben precisi, che le hanno dato una personalità e una collocazione all’interno del mercato. Da sempre realizza campagne di forte impatto che esplorano i problemi sociali, spesso dal punto di vista di chi ne esce peggio. Equality appartiene a questa tipologia, celebrando l’uguaglianza e il rispetto che la pratica sportiva può insegnare nella vita di tutti i giorni. La pubblicità dell’azienda americana esorta a trattare qualsiasi essere umano si incontri nel quotidiano come se si fosse all’interno del campo: atleti famosi e persone comuni disegnano linee di terreni di gioco per le strade e nelle case. “The ball should bounce the same for everyone”.




Under Armour – Sports will change the world



Under Armour ha conosciuto una crescita esponenziale sul mercato europeo negli ultimi anni, acquisendo notorietà soprattutto grazie ai suoi testimonial: gente come Andy Murray, Stephen Curry e Dwayne “The Rock” Johnson non può passare inosservata. Sports will change the world parte dalla stessa esortazione della campagna Nike: porta i valori che segui nello sport anche nella vita di tutti i giorni. Con un montaggio serrato e tantissimi sport rappresentati, il video mette in scena atleti che lasciano sul campo fino all’ultima goccia di sudore. Non ci si può accontentare se non si ha dato il massimo. Ecco come lo sport può cambiare il mondo.




Puma – Do you stories



Puma punta sul potente espediente della serialità per differenziare i suoi messaggi e coinvolgere più sport possibili senza trattarli solo superficialmente. In questo video le ballerine Skylar Diggins-Smith e Lauren Lovette raccontano la propria infanzia, trascorsa tra gravi episodi di bullismo e la danza. Lo sport è per molti un’importante palestra per superare le paure e migliorare anche come persone, magari fronteggiando le minacce esterne con maggior forza. Il concetto di restituzione è ugualmente presente: per le ballerine il talento e la costanza sportiva sono state fondamentali nei momenti peggiori, così oggi condividono tutto questo con le alunne delle loro scuole.




Reebok – Be More Human



Reebok ha scelto una strada completamente diversa: in questa campagna non sono presenti atleti professionisti. Be More Human mette in risalto gli sforzi e la forza di volontà dei comuni mortali che ritagliano del tempo all’interno della loro giornata per praticare sport. Il sudore, la determinazione e l’impegno possono, secondo il video, fortificare gli individui anche nella vita di tutti i giorni.



Categoria

Web marketing

Tags

shopping,digital,web marketing,Social Media