Strategie SEO: le keyword long tail

Strategie SEO: le keyword long tail

Un’opportunità per le Piccole e Medie Imprese

keyword long tail


Le keyword long tail, in Italiano parole chiave a coda lunga, sono query di ricerca di 4 o più parole. Le loro caratteristiche sono particolari e le rendono particolarmente adatte per le imprese che operano in mercati di nicchia o legati a una zona geografica precisa.

Le parole chiave a coda lunga sono caratterizzate da:


  • Numero totale di ricerche più basso rispetto alle keyword tradizionali.
  • Minore concorrenza.
  • Tasso di conversione più alto.


grafico long tail keyword

Fonte: Snapbit



Questa tipologia speciale di parole chiave è più importante di ciò che si può pensare a un primo sguardo. Le keyword tradizionali, dette anche short tail, hanno maggior volume di ricerca, ma non tutti coloro che usano query generiche hanno le idee chiare su cosa vogliono. Le keyword long tail, al contrario, portano con sé un intento ben preciso e garantiscono maggiori conversioni: un utente che digita nella barra “ristorante di pesce economico Cinisello Balsamo” ha già un programma definito per la serata; uno che scrive solo “ristorante”, se non trova tra i milioni di risultati nulla che lo incuriosisca, può anche decidere di rimanere a casa.

Un dato rende ancora più importanti le keyword long tail: i dispositivi vocali e il comportamento degli utenti stanno andando verso una maggior naturalezza nelle richieste avanzate ai motori di ricerca. Mentre fino a qualche tempo fa si sottomettevano unicamente parole chiave brevi, oggi si tende a fare vere e proprie domande, come se si parlasse con una persona. Una domanda naturale è più vicina a una long tail.



Un esempio pratico: i pantaloni



Per spiegarti meglio l’importanza delle keyword long tail facciamo un esempio pratico, tratto dalla vita di tutti i giorni. Ho bisogno di un paio di pantaloni nuovi, così digito “pantaloni” nella barra di ricerca di Google. Questo è quello che mi trovo davanti una volta che ho premuto Invio.



keyword pantaloni



101 MILIONI di risultati. Avrò un bel po’ da spulciare. Inoltre ce ne sono alcuni che proprio non mi servono:


  • Tanti siti mi propongono pantaloni da donna e io sono un uomo.
  • Una notizia mi informa che Victoria Beckham ha scelto per il 2019 i pantaloni larghi e rossi come must have.
  • Wikipedia mi spiega cosa siano i pantaloni.

Una ricerca con questo tipo di parola chiave, quindi, mette l’utente di fronte a molti risultati non pertinenti e ad altrettanti non richiesti. Potrebbe anche risultare in un abbandono, lasciando tutte le imprese che hanno investito nel posizionamento SEO per questa parola a bocca asciutta.

Io però voglio proprio dei pantaloni nuovi, allora provo con una query più precisa: “pantaloni chino stretti uomo economici Torino”. Ecco il risultato.



keyword pantaloni chino



Meno di 33mila risultati, 3mila volte meno rispetto a prima. Questo è stato possibile perché ho fornito a Google molte informazioni in più su quello che effettivamente sto cercando:


  • Taglio dei pantaloni.
  • Vestibilità.
  • Genere.
  • Disponibilità economica.
  • Località.

Con questa keyword di tipo long tail ho ottenuto come primo risultato, prima di giganti come Zalando e altre catene della grande distribuzione, una sartoria locale.



Long tail keyword e PMI



Le Piccole e Medie Imprese (PMI) possono trarre maggiore giovamento da un investimento sul posizionamento per parole chiave a coda lunga. Convogliare sul proprio sito web traffico poco numeroso ma altamente specializzato e determinato all’acquisto è spesso preferibile all’intercettare grossi volumi di utenti indecisi.

Categoria

Web marketing

Tags

digital,web marketing